Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

Bando Ricerca e Innovazione 2014: Nuovi Fondi per le PMI
Giovedì, 25 Settembre 2014 15:50

Bando Ricerca e Innovazione 2014: Nuovi Fondi per le PMI

di Marina Lanfranconi

E’ stato pubblicato il “Bando Ricerca e Innovazione 2014” promosso dalla Regione Lombardia e UnionCamere Lombarde che contiene interventi rivolti alla tutela della proprietà intellettuale (Misure B e F).

Il bando è rivolto a micro, piccole e medie imprese che abbiano sede legale e operativa in Lombardia e prevede un finanziamento -tramite contributi pari al 50% degli investimenti ammissibili da sostenere - per la realizzazione di un progetto nell’ambito delle seguenti aree tematiche: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile e industria della salute.

I termini di presentazione delle domande di contributo decorrono a partire dalle ore 14.00 del 16 ottobre 2014 fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse stanziate e, comunque, entro e non oltre le ore 12.00 del 25 marzo 2015.

Riservata alle imprese che operano nel settore delle tecnologie digitali, la Misura B “Creazione e sviluppo di nuove tecnologie digitali”, con dotazione finanziaria pari a Euro 900.000,00, intende favorire la realizzazione di progetti per la creazione e lo sviluppo di tecnologie e servizi digitali innovativi che abbiano una ricaduta diretta nelle aree tematiche sopra indicate, come meglio specificate nel bando, ed include tra le spese ammissibili per la concessione del contributo quelle relative ai costi sostenuti per la tutela della proprietà industriale. In relazione a tale Misura ogni impresa può presentare al massimo due domande di contributi e sono escluse da tali agevolazioni le imprese già assegnatarie di un contributo nell’ambito della misura B del Bando “Fare impresa Digitale” promosso dalla Camera di commercio di Milano e dal Comune di Milano del 2013 nonché le imprese assegnatarie di un contributo nell’ambito del Bando “Innovazione del Terziario”.

La Misura F “Sostegno ai processi di brevettazione”, con dotazione finanziaria pari a Euro 1.800.000,00, intende favorire invece l’ottenimento di registrazioni europee o internazionali di invenzioni industriali, modelli di utilità, disegni o modelli ornamentali, nuove varietà vegetali e topografie di semiconduttori che abbiano ricadute nelle aree tematiche sopra elencate. Sono escluse dalle agevolazioni le spese relative alla registrazione di marchi. 

Le spese relative al deposito di brevetti/modelli italiani sono ammesse all’agevolazione unicamente qualora il deposito della registrazione nazionale risulti finalizzata ad acquisire la priorità sul brevetto/modello europeo e/o internazionale; in tal caso i costi sostenuti a livello nazionale è necessario l’avvenuto deposito della registrazione europea/internazionale presso l’EPO e/o gli equivalenti uffici brevetti di altri Paesi non aderenti alla Convenzione del Brevetto Europeo, ivi incluse le procedure gestite dalla World Intellectual Property Organization (WIPO) e dall’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI). In relazione a tale Misura ogni impresa può presentare al massimo una domanda di contributo. 

marina.lanfranconi@milalegal.com