Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

Marchi in Russia: se non è un utilizzo massivo quello del marchio Ford per automobili, quale marchio potrà risultare meritevole di tutela?
Martedì, 02 Dicembre 2014 08:54

Marchi in Russia: se non è un utilizzo massivo quello del marchio Ford per automobili, quale marchio potrà risultare meritevole di tutela?

di Marina Lanfranconi 

Il Tribunale per la Proprietà Intellettuale russo, lo scorso 27 ottobre, ha negato la protezione della marchio “FORD” confermando quanto stabilito dall’Ufficio Marchi e Brevetti russo, Rosepatent.

La Ford Motor Company aveva presentato un’istanza, nel marzo scorso, in cui chiedeva il riconoscimento del marchio costituito dall’ovale blu contenente la parola “Ford” sostenendo che tale segno è ampliamente utilizzato in Russia per identificate automobili, parti di automobili e accessori sin dal 2007. Il Rosepatent, aveva riscontrato non solo un utilizzo da parte di Ford non sempre uniforme del segno nel tempo e comparato al segno descritto nelle registrazione di marchio, ma anche la carenza di prove circa l’utilizzo massivo del marchio. In particolare, l’ufficio russo aveva sottolineato che le prove presentate dalla Ford Sellers Limited,  azienda produttrice di automobili in joint venture con la Ford Motor Company, avrebbero evidenziato la mancanza di un utilizzo capillare (“extensively used”)  del marchio in oggetto, da parte della FMC nel territorio russo. Per tali ragioni aveva negato il riconoscimento al marchio Ford della tutela garantita ai marchi c.d. notori e il Tribunale russo ha recentemente econfermato tale valutazione.

In attesa di eventuali sviluppi, sembra opportuno ricordare che il diritto sul marchio sorge nella Federazione Russa per effetto della registrazione statale presso Rospatent in base alla c.d. “procedura nazionale” ovvero per effetto della registrazione realizzata attraverso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (World Intellectual Property Organization) sulla base della c.d. “procedura internazionale”. La tutela giuridica accordata con l’ottenimento della registrazione è limitata ai prodotti e servizi indicati in sede di registrazione. Il riconoscimento, per effetto della registrazione, della tutela giuridica sul marchio non è subordinato al precedente utilizzo o alla precedente notorietà del medesimo e anzi, come si è visto nel caso Ford, ottenere la protezione del segno c.d. notorio risulta ed è sempre risultato arduo. Di recente, nell’intento di fronteggiare l’aumento di casi di contraffazione, la Russia ha apportato delle modifiche alla legislazione sui marchi implementando la procedura per ottenere il riconoscimento di marchi celebri che prvede un onere probatorio meglio definito, tuttavia la strada è ancora in salita per ottenere modifiche interpretative da parte dei tribunali.