Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

Il Tribunale di Milano sugli obblighi del produttore fonografico – la vittoria di iTunes e Spotify sul CD
Giovedì, 08 Gennaio 2015 15:47

Il Tribunale di Milano sugli obblighi del produttore fonografico – la vittoria di iTunes e Spotify sul CD

di Letizia Nuvoli

Con sentenza n. 15079 pubblicata lo scorso 17 dicembre 2014 a conclusione della causa De Silva Alves / New Music International, il Tribunale di Milano si è pronunciato in merito agli obblighi del produttore fonografico in riferimento alla distribuzione e promozione dei brani musicali allo stesso affidati.

Non essendo il contratto discografico un contratto tipico espressamente regolato dalla legge sul diritto d’autore, nella prassi del settore le obbligazioni tipiche del produttore fonografico consistono nel sopportare le spese necessarie per la realizzazione delle registrazioni dei brani musicali, nel riversare le stesse sui fonogrammi e nel metterle in commercio, curando usualmente anche la promozione dell’artista.

Nel caso di specie l’attrice, interprete ed esecutrice del brano musicale distribuito da New Music International, ha lamentato l’inadempimento contrattuale del produttore a causa della mancata realizzazione del supporto materiale contenente il suddetto singolo, ovvero del cd contenente lo stesso, per la vendita al pubblico. New Music International ha a sua volta sostenuto di aver adempiuto correttamente il contratto concluso con l’artista, attraverso la commercializzazione del singolo attraverso piattaforme on-line ed in particolare iTunes e Spotify.

Il Tribunale ha osservato che rappresenta ormai circostanza notoria che sin dal 2005-2006 i CD di brani singoli hanno perso ogni possibilità di commercializzazione sul mercato, a fronte dell’affermarsi della diffusione e fruizione della musica attraverso lo streaming e il downloading digitale.

Nella decisione in commento, il Tribunale ha quindi ritenuto che il produttore ha correttamente adempiuto ai suoi obblighi in quanto la commercializzazione del brano attraverso i principali store digitali costituisce una diffusione adeguata del singolo brano, diffusione idonea altresì a farlo conoscere ed eventualmente chiederne la licenza alla sincronizzazione e o per altri usi, quale suoneria o tappetini  (sottofondi) dei siti web e/o di apps. La rivoluzione della musica digitale fa quindi il suo ingresso anche nella giurisprudenza dei tribunali italiani, sancendo anche in questa sede la vittoria della distribuzione “immateriale”.