Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

David di Michelangelo: Illecita la riproduzione a fini pubblicitari di terzi
Lunedì, 04 Dicembre 2017 11:51

David di Michelangelo: Illecita la riproduzione a fini pubblicitari di terzi

di Gilberto Cavagna

La riproduzione di beni culturali a scopo di lucro è soggetta ad autorizzazione. Lo ha recentemente ribadito il Tribunale di Firenze, al termine di un procedimento cautelare promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, assistito dall’Avvocatura dello Stato, nei confronti di un’agenzia di viaggio che riproduceva il David di Michelangelo e altre opere custodite dalla Galleria dell’Accademia, per promuovere i propri servizi, senza consenso dell’autorità né pagamento di alcun corrispettivo.

Gli articoli 107 e 108 del d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 (il Codice dei Beni Culturali) riservano infatti espressamente all’autorità che ha in consegna il bene culturale il diritto di consentirne o meno la riproduzione, previa richiesta di concessione pagamento del canone determinato dalla autorità stessa, consentendo la libera riproduzione dei beni solo se effettuata senza scopo di lucro.

In mancanza di tale autorizzazione, come nel caso in esame, la riproduzione costituisce una violazione della norma e integra i presupposti della condotta illecita ai sensi dell’art. 2043 c.c., sussistendo quindi i presupposti per una pronuncia cautelare “posto che l’uso indiscriminato dell’immagine di beni culturali è suscettibile di svilirne la forza attrattiva”.

Il Tribunale non ha invece ritenuta allo stato sufficientemente comprovata la fondatezza delle ulteriori doglianze proposte per atti di concorrenza sleale e di lesione del nome e dell’immagine del Ministero, in quanto non risulterebbe dimostrato in che modo sia stato denigrato l’ente e in quali termini le parti in causa siano tra loro concorrenti.

Alla luce di tali considerazioni, con ordinanza del 26 ottobre 2017 il Tribunale ha quindi inibito all’agenzia di viaggi (rimasta contumace nel giudizio) la riproduzione del David e delle altre opere o di parti di esse, ordinando la distruzione di tutto il materiale che le riproduceva e l’eliminazione delle pagine online con tali raffigurazioni (accompagnate dall’adozione di specifiche penali per ogni giorni di ritardi nell’ottemperanza dell’ordine).

Contro l’ordinanza non risulta essere stato presentato reclamo.

L’ordinanza, favorevolmente accolta dalle istituzioni e dalla stampa, costituisce un’interessante precedente in quanto rappresenta una delle prime pronunce sul tema della illiceità della riproduzione non autorizzata dei beni culturali a fini commerciali, principio pacifico (per lo meno per quanto riguarda le opere conservate nei musei) ma ad oggi francamente ancora troppo poco ottemperato.

gilberto.cavagna@milalegal.com