Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

La prima legge cinese sull’e-commerce è prossima
Giovedì, 14 Dicembre 2017 10:01

La prima legge cinese sull’e-commerce è prossima

di Ilaria Gargiulo

Con la fine del mese di novembre che ha visto ribadirsi il successo del Black Friday o “Single Day” cinese (quest’anno ha registrato vendite per 26 miliardi di dollari), si è chiuso il periodo di raccolta dei commenti sulla seconda bozza della nuova legge sull’e-commerce cinese (la “Legge”), ormai prossima all’entrata in vigore.

Dal 2014 il mercato digitale in Cina ha registrato una crescita costante fra il 30 e il 40% l’anno, a scapito di numerose criticità legate alla vendita di prodotti contraffatti. Le moltissime richieste di risarcimento da parte dei clienti delle piattaforme online hanno mosso il governo cinese verso la predisposizione di uno specifico progetto di legge. La prima bozza era stata pubblicata nel dicembre 2016 e il testo, che è ora nella fase finale di revisione, ne mantiene quasi tutti i principi e i punti disciplinandoli però in modo più preciso e puntuale. La Legge diverrà applicabile alle attività di e-commerce nel territorio cinese (ma non ai prodotti finanziari, ai servizi di broadcasting audio e video e alle pubblicazioni o altri prodotti culturali online) e prevede espressamente l’impegno delle autorità cinesi nel garantire una parità di trattamento delle attività online e offline.

I soggetti cui la Legge si rivolge sono divisi in tre categorie: gli “e-commerce operator” (definiti come “natural persons, legal persons or unincorporated organizations that sell goods or provide service through internet and other information network, including the ecommerce operators operating in their self-built websites, e-commerce platform operators and e-commerce operators on platform”), le “e-commerce platform” (ovvero “legal persons or other unincorporated organizations that provide cyber space, virtual business premises, transaction rules, transaction matching, information distribution and other services to two or more parties to an e-commerce transaction so that the parties may engage in independent transactions”) e gli “e-commerce operators on platform”, ovvero gli operatori che offrono prodotti e servizi attraverso una piattaforma e-commerce. Salvo alcune minime eccezioni, tutti i soggetti rientranti in queste categorie che svolgono o svolgeranno attività online dovranno registrarsi come tali tramite una procedura ad hoc presso le autorità amministrative e fiscali competetenti.

Il testo della Legge contiene diversi obblighi informativi riguardo le caratteristiche dei beni e servizi offerti, le condizioni contrattuali, i tempi e le modalità di consegna dei prodotti (con attenta distinzione tra consegna di prodotti, offerta di servizi e consegna di prodotti digitali). Nel processo di revisione del testo, alcuni articoli dedicati alla protezione dei dati personali degli utenti sono stati eliminati in quanto, a seguito dell’entrata in vigore della nuova legge cinese sulla privacy, questi sono stati sostituiti da un semplice rimando alle disposizioni di tale legge. In aggiunta il testo prevede anche un obbligo di trasparenza legato ai prodotti c.d. sponsorizzati che devono essere indicati chiaramente come “advertisement” a tutela dei consumatori e un simile obbligo di trasparenza è richiesto anche nei casi in cui la piattaforma venda prodotti o offra servizi propri insieme a quelli di operatori terzi, vendita/offerta che dovrà essere realizzata in modo da non creare confusione negli utenti.

Con particolare riferimento ai diritti di proprietà intellettuale, la bozza prevede un obbligo per le piattaforme di e-commerce di stabilire le proprie regole per la protezione degli stessi e, punto molto rilevante, la responsabilità solidale tra piattaforma e operatore in tutti i casi in cui la prima era a conoscenza o poteva in qualche modo conoscere la violazione posta in essere dall’operatore ospitato sul proprio portale. Dal testo emerge anche un nuovo procedimento azionabile dai titolari di diritti IP in caso di sospetta violazione per ottenere la rimozione di eventuali prodotti contraffatti, il blocco del link e di tutte le transazioni riguardanti tali prodotti. A tal proposito, ove la piattaforma non si attivi nei confronti degli operatori in violazione di diritti di proprietà intelelttuale di terzi nei modi prescritti dalla Legge, sono previste delle sanzioni che vanno da un minimo di 50.000 RMB fino ad un massimo di 500.000 RMB nei casi più gravi (fatto salvo il diritto del titolare dei diritti violati di agire nelle ulteriori sedi competenti per ottenere maggior tutela). 

Infine, alle piattaforme e-commerce è richiesto anche un impegno per garantire la stabilità e la sicurezza dei servizi offerti e infatti la Legge prevede in capo a questi l’onere di strutturare un “contingency plan” contenente delle misure di sicurezza da attivare prontamente per un rapido ripristino del servizio in caso di problemi tecnici o di falle nella sicurezza delle operazioni e dei pagamenti online. Non resta che attendere l’approvazione finale del testo in versione definitva in merito al quale vi terremo informati.

ilaria.gargiulo@milalegal.com