Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

Ancora sulla comunicazione al pubblico: la Corte di Giustizia si pronuncia sul car rental e la fruizione di opere protette per mezzo degli impianti radio
Martedì, 07 Aprile 2020 09:16

Ancora sulla comunicazione al pubblico: la Corte di Giustizia si pronuncia sul car rental e la fruizione di opere protette per mezzo degli impianti radio

di Elisabetta Mina

Lo scorso 2 aprile la Corte di Giustizia si è pronunciata nella causa C‑753/181, avente ad oggetto la domanda di pronuncia pregiudiziale presentata dalla Corte Suprema della Svezia nell’ambito di due controversie sorte tra Stim2, società svedese di gestione dei diritti dei compositori di opere musicali e dei loro editori, e SAMI3, organizzazione svedese di gestione dei diritti affini di artisti interpreti o esecutori, rispettivamente contro Fleetmanager Sweden AB e Nordisk Biluthyrning AB entrambe società di noleggio di autoveicoli, che offrono, direttamente o tramite intermediari, autoveicoli in noleggio, equipaggiati con apparecchi radio (per periodi non superiori a 29 giorni, periodo che, in base alla normativa svedese, è considerato noleggio di breve durata).

In breve, la corte svedese ha chiesto se, ai sensi dell’art. 3, par. 1 della Direttiva 2001/29 (la c.d. InfoSoc Directive) e dell’art. 8, par. 2, della Direttiva 2006/115 (la c.d. Rental Rights Directive), il noleggio di autoveicoli equipaggiati con impianti radio costituisca una forma di comunicazione al pubblico e se sia pertanto legittima la richiesta da parte di un ente di gestione collettiva di ricevere un’equa remunerazione da parte delle società di noleggio.

La Corte di Giustizia ha statuito che, mettendo a disposizione del pubblico autoveicoli equipaggiati con impianti radio, le società di noleggio di autoveicoli non compiono un "atto di comunicazione" al pubblico di opere protette, rigettando quindi le argomentazioni di Stim e SAMI, che sostenevano che le società di noleggio di autoveicoli mettono a disposizione dei propri clienti spazi qualificabili come «pubblici», vale a dire gli abitacoli degli autoveicoli di noleggio, in cui sarebbe possibile fruire di opere protette per mezzo degli impianti radio di cui gli autoveicoli stessi sono muniti.

A parere della Corte la messa a disposizione di spazi di tale genere, al pari della fornitura degli impianti radio, non costituisce un atto di comunicazione al pubblico, in quanto la stessa si distingue dagli atti di comunicazione con cui prestatori di servizi trasmettano deliberatamente opere protette alla propria clientela, distribuendo volutamente un segnale a mezzo di ricevitori installati nei loro locali (tra le altre, la decisione del 31.05. 2016, Reha Training, C‑117/15).

Secondo l'interpretazione delle direttive europee della Corte di Giustizia, per determinarsi se un atto di trasmissione costituisca comunicazione al pubblico, occorre prendere in considerazione "criteri complementari, di natura non autonoma e interdipendenti fra loro", che occorre "applicare sia individualmente, sia nella loro reciproca interazione"(C-135/10 Società Consortile Fonografici). Ad esempio, nel caso del gestore di un albergo che offra l'accesso di un’opera radiodiffusa ai suoi clienti, tale accesso deve essere considerato come una prestazione di servizi supplementare fornita al fine di trarne un utile, in quanto e nella misura in cui la stessa influisca sulla determinazione della categoria dell’albergo e quindi sul prezzo delle camere. Al contrario, la Corte ha ritenuto che un dentista che diffonde gratuitamente fonogrammi nel suo studio a favore dei suoi clienti quale musica di sottofondo, non effettua una «comunicazione al pubblico» ai sensi dell’art. 8, par. 2, della Direttiva 92/100, in quanto non può ragionevolmente aspettarsi un ampliamento della clientela del proprio studio unicamente in virtù di tale diffusione, né aumentare il prezzo delle cure prestate. Ne consegue che, a parere delle Corte, siffatta diffusione non è idonea, di per sé, ad incidere sugli introiti di tale professionista (ancora, C-135/10).

Alle medesime conclusioni la Corte di Giustizia è pervenuta nel caso in esame, a beneficio quindi anche di nuovi operatori che offrono nelle nostre città noleggi auto di breve durata e car sharing - sempre che non sia possibile per le collecting society dimostrare invece che il prezzo del noleggio è determinato, ancorché in parte, dalla possibilità per il cliente di fruire sulla auto di una serie di apparecchiature - tra le quali l'impianto radio non può mancare.

 

1 Stim and Sami, C-753/18 ALLEGARE DOCUMENTO

2 Föreningen Svenska Tonsättares Internationella Musikbyrå u.p.a.

3 Svenska artisters och musikers intresseorganisation ek. för

elisabetta.mina@milalegal.com