Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Se c'é un modo di fare meglio, trovalo.

(Thomas Edison)

I criteri di liquidazione del danno nella pronuncia della Cassazione nel caso KIKO
Venerdì, 12 Giugno 2020 11:56

I criteri di liquidazione del danno nella pronuncia della Cassazione nel caso KIKO

di Marina Lanfranconi

La saga Kiko – WJCON conferma la possibilità di tutelare il trade-dress e il layout di un punto vendita e rimette in discussione i criteri di applicazione del risarcimento del danno.

La Suprema Corte di Cassazione, I sez. civ, con la decisione n.8433 del 30 aprile 2020 ha confermato la tutelabilità di un progetto di arredamento di interni ai sensi delle norme sul diritto d’autore ai sensi dell’art. 2, n. 5 l.a., pertanto senza la necessità di applicare il requisito del valore artistico previsto per le opere di industrial design. La decisione è degna di nota anche per aver riaffrontato il tema dei criteri di liquidazione del danno. A tal proposito, la decisione della Corte d’Appello impugnata, aveva confermato la valutazione del Tribunale, che aveva stimato il danno subito da KIKO in Euro 700.000,00; tale somma veniva determinata moltiplicando per dieci, il compenso corrisposto dalla KIKO, al progettista Studio Iosa Ghini. La ricorrente lamentava un vizio di violazione di legge in ordine al criterio di liquidazione equitativa del danno da lucro cessante. 
Sul punto il giudice di legittimità ha affermato che in tema di diritto d’autore, la violazione di un diritto d’esclusiva che spetta all’autore ai sensi dell’art. 12 della I. n. 633 del 1941, costituisce danno “in re ipsa”, analogamente a quella di un diritto assoluto o di un diritto personale, pertanto al danneggiato non incombe altra prova che non quella della sua estensione 

(Cass 12954/2016; Cass. 8730/2011; Cass. 14060/2015; Cass. 3672/2001).Nel caso in esame il criterio li liquidazione del danno adottato dai giudici di merito è stato ritenuto arbitrario in quanto non basato sulla “ somma che l’utilizzatrice WYCON avrebbe dovuto pagare a Kiko per acquistare i diritti correlati allo sfruttamento del concept store, ma la somma che, in unica soluzione, Kiko aveva liquidato, quale committente, all’autore del progetto di architettura, e come moltiplicatore un’unità (dieci), del tutto arbitraria.” Il rilievo pare condivisibile e il criterio dovrà essere rivalutato. 

marina.lanfranconi@milalegal.com