Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la inventa.

(Albert Einstein)

Presentata la relazione del Garante Privacy per l'anno 2017: un po' di numeri

Presentata la relazione del Garante Privacy per l'anno 2017: un po' di numeri

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha presentato ieri la Relazione sull'attività svolta nel corso dell'anno 2017. La Relazione espone lo stato di attuazione della normativa in materia di protezione dei dati personali, le attività svolte dall'Autorità rispetto ai vari campi in cui è stata impegnata e la strategia di gestione amministrativa e informatica del proprio ufficio.

In occasione del discorso di presentazione della Relazione, il presidente dell'Autorità Antonello Soro ha sottolineato che si tratta  della prima Relazione presentata in un contesto normativo profondamente segnato dal nuovo quadro giuridico europeoin tema di protezione dei dati, ricordando che l’assunzione di un simile quadro giuridico da parte dell’Unione europea “proprio in una fase storica in cui riemergono nazionalismi e spinte divisive e si fa più forte la tendenza a creare barriere alla libera circolazione di beni e persone - è una scelta densa di conseguenze politiche, che proietta l’Unione su una linea di avanguardia rispetto al governo della società digitale e della straordinaria complessità che la caratterizza”. 

Di seguito alcuni dei numeri principali per l'anno 2017:

  • 275 ispezioni;

  • 589 sanzioni contestate;

  • € 3.776.694 riscossi mediante sanzioni;

  • 818 riscontri a segnalazioni e reclami;

  • 573 provvedimenti collegiali emessi.